CHIESA DI SANTA MARIA DEI BATTUTI
AQUAE - Personale di Renato PAOLUZZI

26 GENNAIO_17 FEBBRAIO 2013

ORARI
MARTEDI'_GIOVEDI'_VENERDI': 10.00_12.00 e 15.30_18.30
SABATO E DOMENICA: 10.00_12.00 e 15.00_18.30

“Aquae” è il titolo dell’esposizione di Renato Paoluzzi, che si terrà nella chiesa di Santa Maria dei Battutti a Cividale del Friuli dal 26 gennaio al 17 febbraio.                                                                      

Il latino Aquae, non a caso sostantivo plurale, rimanda a tutti gli aspetti dell’acqua: l’acqua come fonte di vita, ma altrettanto come morte e distruzione, l’acqua come parte essenziale del corpo, l’acqua come bene da salvaguardare, l’acqua come problema mondiale, l’acqua come citazione biblica, l’acqua e la sua ambivalenza...  
Una mostra che vede l’artista impegnato in una  notevole evoluzione, che oltre alla tecnica classica dell’acquerello sperimenta con successo l’uso di inchiostri, chine, ecoline, e pastelli magistralmente miscelati, ed inoltre oli ed acrilici.

Paoluzzi Renato

Nato a Oleis di Manzano (UD) nel 1954. Il suo percorso artistico inizia a diciotto anni e nel 1978 la prima mostra personale alla Galleria Comunale di Remanzacco. I primi lavori sono oli ispirati alla terra friulana; nel 1978 estende il suo interesse agli acquarelli che arricchiscono la sua sensibilità pittorica che spontaneamente cresce e si evolve, affinandosi nella tecnica e nel colore. Negli anni novanta si dedica allo studio della figura umana sotto la guida del prof. Sergio Favotto. Numerose mostre personali e collettive, sia in Italia che all'estero, testimoniano il suo amore per l'arte. Dal 1995 tiene numerosi corsi di acquarello presso diversi circoli culturali e presso l'UTE di Manzano. Dal 1999 è invitato a Torgiano (PG), dove si tiene la rassegna d'arte "Vinarelli"; nel 2006 promuove la rassegna d'arte "Olivarelli" a Oleis di Manzano. Nel 2005, in occasione del trentennale di attività artistica, il Comune di Manzano gli rende omaggio con la personale "Colore e Vita". Molte delle sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private.

ALCUNE IMMAGINI DELL'ALLESTIMENTO

PARTICOLARI

INVITO