Modalità di accesso al servizio ed erogazione

La famiglia del minore, su indicazione della scuola, di altri servizi o in modo autonomo, si rivolge alla Sede Operativa Territoriale del proprio Comune di residenza per segnalare il problema.

L’Assistente Sociale della SOT approfondisce la conoscenza della situazione, anche in collaborazione con la scuola ed i Servizi eventualmente coinvolti ed elabora una proposta di Progetto Educativo Individualizzato che verrà inviata all’Ambito Distrettuale, al Coordinatore area minori, al fine della convalida e dell’approvazione del progetto in via definitiva, coinvolgendo il coordinatore della Cooperativa.

Il Progetto educativo viene sintetizzato in un contratto e condiviso con la famiglia e l’educatore/trice. Il contratto contiene gli obiettivi del progetto, le azioni previste per il loro raggiungimento, i tempi ed i modi di attuazione.

Una volta avviato l’intervento, l’assistente sociale provvede ad effettuare verifiche sull’andamento del servizio stesso, coinvolgendo l’educatore, la famiglia, la scuola ed eventuali servizi.

A conclusione dell’intervento educativo l’A.S. svolge una verifica finale con i soggetti coinvolti nel progetto. L’intervento educativo si può concludere nel momento in cui sono stati raggiunti gli obiettivi prefissati oppure quando si rileva che l’intervento non risulta essere più rispondente/efficace rispetto ai bisogni del minore e della sua famiglia.

Il servizio viene erogato gratuitamente.

L'Ambito gestisce il servizio tramite l'appalto alla Cooperativa Aracon