Piano di Azione Comunale per il contenimento degli episodi acuti di inquinamento atmosferico

La Regione Friuli Venezia Giulia, attraverso la Legge n. 16/2007, ha inteso dare attuazione alla legislazione europea e nazionale in materia di tutela della qualità dell'aria, al fine di assicurare la difesa della salute, la protezione dell'ambiente e l'uso legittimo del territorio.

 Con Decreto del Presidente n. 10 del 16 gennaio 2012 è stato approvato il Piano d’Azione Regionale, redatto dalla Regione F.V.G. con il supporto dell'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente ARPA, soggetto tecnico a tal fine individuato dalla normativa.

In base alla L.R. 16/2007, la Regione è deputata a coordinare le funzioni degli altri enti locali (Province, Comuni) che partecipano alle azioni volte a prevenire, ridurre ed evitare gli effetti dannosi dell'inquinamento atmosferico.

 In questo ambito di competenze alla Provincia spettano - tra l'altro - i provvedimenti finalizzati alla riduzione delle emissioni in atmosfera derivata dagli stabilimenti industriali presenti sul territorio regionale.

 Ai Comuni spetta la redazione del Piano di Azione Comunale, che costituisce lo strumento in grado di fornire i riferimenti, i dati e le istruzioni per gestire condizioni di inquinamento atmosferico sulla base delle previsioni fornite dall’ARPA.

 Infatti con l’invio telematico di specifiche previsioni l'ARPA informa preventivamente il Comune circa la possibilità che si determinino episodi acuti di inquinamento atmosferico.

 In particolare le previsioni elaborate dal Centro Regionale di Modellistica Ambientale dell'ARPA riguardano i valori attesi delle seguenti componenti presenti nell'aria:

·               polveri sottili PM10 (particolato atmosferico);
·               NO2 (biossido di azoto)
·               O3 (ozono);
·               CO (monossido di carbonio);
·               SO2 (biossido di zolfo).

 

Le prime azioni in capo al Comune sono quelle di informare la cittadinanza circa le problematiche che derivano da condizioni atmosferiche che preludono a concentrazioni con superamento dei limiti degli inquinanti presenti in atmosfera.

A tale scopo il CRMA dell'ARPA ha predisposto una serie di documenti informativi consultabili al link (e predisposti in diverse lingue)

http://cmsarpa.regione.fvg.it/cms/tema/aria/utilita/Documenti_e_presentazioni/sintesi_divulgative.html

alcuni dei quali sono di seguito riportati (versione in italiano)

- Brochure ozono (pdf)
- Brochure combustione della legna (pdf)

 Nel Piano di Azione Comunale saranno quindi indicati i comportamenti che la cittadinanza deve assumere per ridurre il rischio di esposizione, oltre che le attività da adottare per far sì che le azioni congiunte della collettività concorrano ad evitare l'effettivo verificarsi delle previsioni di superamento dei limiti degli inquinanti atmosferici.

 Tali previsioni, giornaliere e con proiezione settimanale, sono disponibili sul sito ARPA al link

http://dati.arpa.fvg.it/index.php?id=954


Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.