Ordinanza Sindacale n. 19/2018: Misure di sicurezza urbana, prevenzione, Safety e di tutela dell’incolumità pubblica in occasione dello svolgimento della manifestazione denominata “PALIO DI SAN DONATO” - anno 2018

Comune di Cividale del Friuli

 

Per motivi di tutela dell’incolumità pubblica e della sicurezza urbana  in occasione dello svolgimento della manifestazione denominata “PALIO DI SAN DONATO”  che si svolgerà dal 24 al 26 AGOSTO 2018 nel centro storico di Cividale del Friuli

il Sindaco

ORDINA

posto dalla normativa vigente, il divieto di somministrazione di bevande alcooliche ai minori di anni 18

NEI GIORNI  24 – 25 – 26 - 27 AGOSTO 2018
all’interno di tutta l’area urbana indicata nell’allegata planimetria, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento (Allegato A )

di istituire i divieti e gli obblighi di seguito elencati:

1. Divieto assoluto di somministrazione, vendita e consumo su aree pubbliche o aperte all’uso pubblico di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o metallo (bicchieri, bottiglie, lattine e simili), prevedendosi in sostituzione la somministrazione, vendita e consumo in contenitori di carta o plastica, continuativamentedalle ore 17.00 del 24.08.2018 alle ore 06:00 del 27.08.2018.
Il divieto non opera per la somministrazione e la conseguente consumazione di bevande che avviene esclusivamente all’interno dei locali in cui si svolge l’attività di pubblico esercizio o comunque autorizzata alla somministrazione di bevande.

2. Divieto assoluto di asporto dai locali delle attività di pubblico esercizio o comunque autorizzate alla somministrazione di bevande, di contenitori di vetro e/o metallo per bevande (bicchieri, bottiglie, lattine e simili) continuativamentedalle ore 17.00 del 24.08.2018 alle ore 06:00 del 27.08.2018.

3. L’esercente o il titolare dell’attività di somministrazione di bevande ha l’obbligo di effettuare un’attenta e scrupolosa sorveglianza alle uscite del proprio locale al fine di impedire ai clienti ed avventori di portare all’esterno del locale stesso - su aree pubbliche o aperte all’uso pubblico - i contenitori delle bevande in vetro e/o metallo, ferma restando la congiunta responsabilità del cliente – avventore.

4. A tal proposito gli esercenti ed i titolari delle attività comunque autorizzate alla somministrazione di bevande sono tenuti ad esporre, all’interno dei propri locali, in modo visibile idonei avvisi per gli avventori che riportano i divieti di cui sopra.

5. Divieto a chiunque di abbandono, su aree pubbliche o aperte all’uso pubblico, di bevande di qualsiasi genere contenute in contenitori di vetro e/o metallo.

6. Divieto di vendita in qualsiasi forma e modalità, anche per asporto, nonché la somministrazione al pubblico di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, per tutti gli esercizi pubblici (sia in sede fissa che temporanea), nei seguenti orari:
dalle ore 02:00 alle ore 06:00 dei giorni 25, 26 e 27 Agosto.

7. Per tutti i titolari di autorizzazione temporanea per la somministrazione di bevande su aree pubbliche ( banchi e chioschi allestiti per la manifestazione ), il divieto di somministrazione di bevande aventi un contenuto alcolico superiore al 21 per cento del volume (c.d. superalcolici) , così come prescritto dall’art. 68, comma 4, della L.R. FVG n. 29/2005.

8. Al fine di prevenire ogni possibile pregiudizio per la pubblica incolumità durante lo svolgimento dello spettacolo di rievocazione storica denominato “Frecce incendiarie” e del successivo spettacolo pirotecnico

Divieto di transito fermata e stazionamento ai pedoni su tutto il Ponte del Diavolo nei seguenti orari:
- dalle ore 22.00 di Domenica 26.08.2018 sino al termine dello spettacolo pirotecnico.

Oltre a quanto sopra disposto, in applicazione delle Linee guida allegate alla circolare del Ministero dell’Interno n. 11001/1/110/(10) del 18.07.2018

9. Divieto di detenzione nell’ambito del singolo banco o chiosco (allestito per la manifestazione), di quantitativi di GPL in utilizzo e deposito superiori a 75 kg.

10. Tra i banchi o chioschi che impiegano GPL dovrà essere rispettata una distanza non inferiore a 3 (tre) metri.

11. Gli impianti elettrici e gli impianti utilizzatori di liquidi o gas combustibili (allestiti per la manifestazione anche a servizio dei banchi e chioschi) devono essere conformi alle specifiche norme tecniche e alla regola dell’arte; tale conformitàdovrà esseredichiarata e firma di tecnici abilitati e presentata ai competenti uffici del Comune di Cividale del Friuli, prima dell’inizio della manifestazione e comunque prima del loro utilizzo ed esercizio, secondo le seguenti modalità:

• mediante deposito all’Ufficio protocollo del Comune di Cividale del Friuli entro le ore 12.30 del giorno 24.08.2018;
 oppure
• mediante trasmissione a mezzo PEC all’indirizzo: comune.cividaledelfriuli@CERTgov.fvg.it.

12. Ogni 100 m² di area coperta ed utilizzata dovrà essere predisposto un estintore portatile di idonea capacità estinguente.
 
A V V I S A

che, ferma restando la normativa penale e l’applicazione di ulteriori specifiche sanzioni previste dall’ordinamento,

l’inosservanza dei divieti sopra descritti è punita, in applicazione delle norme di cui all’ Art. 7 bis, comma 1, del D. Lgs. 267/2000, impregiudicata la rilevanza penale per fatti costituenti reato, con la sanzione amministrativa pecuniaria determinata tra € 50,00 e € 500,00, con pagamento in misura ridotta sin d’ora fissato in € 100,00, salve spese di notifica e altri oneri di legge e di procedimento;

Le eventuali violazioni alle disposizioni della presente Ordinanza accertate a carico dei titolari di autorizzazioni per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande saranno comunicate alle autorità competenti per le ulteriori valutazioni di specifica competenza.

Ai sensi degli articoli 13 e 20 della L. n. 689/1981, al momento della contestazione della violazione il personale accertatore può procedere al sequestro amministrativo cautelare, finalizzato alla confisca, delle cose che servirono o furono destinate alla commissione della violazione e di quelle che ne sono il prodotto.

Il personale accertatore al momento della contestazione della violazione può altresì procedere all’intimazione della rimessa in pristino dei luoghi e/o della sospensione delle attività non ammesse.

All’intero procedimento si applicano le disposizioni di cui alla Legge 24.11.1981, n. 689 e s.m.i..

Il destinatario dei proventi derivanti dall’applicazione della presente Ordinanza è il Comune di Cividale del Friuli e l’Autorità competente è il Sindaco del Comune di Cividale del Friuli.

O R D I N A   altresì

agli organizzatori della manifestazione pubblica in oggetto e alle Associazioni che a vario titolo partecipano quali soggetti attivi alla manifestazione, anche in collaborazione con i competenti Uffici comunali, di dare puntale attuazione a tutti gli accorgimenti previsti e definiti nel piano di emergenza e di  safety predisposto dall’organizzazione nonché di adottare le seguenti  ulteriori misure di prevenzione del richio e di safety:

a) di verificare costantemente, tramite proprio personale, sulla corretta ed idonea installazione e posa della segnaletica stradale attuata per la modifica della circolazione veicolare nelle aree interessate ed in quelle contermini secondo le indicazioni che verranno fornite dal personale della Polizia Locale o delle Forze di Polizia dello Stato, operante in loco;

b) di verificare che nessuno introduca o utilizzi lattine o altri contenitori in metallo all’interno di tutta l’area della manifestazione;

c) di prevedere e di impiegare un adeguato numero di operatori qualificati (coordinati dall’organizzazione medesima) con compiti di controllo, accoglienza, instradamento, regolamentazione dei flussi (in particolare per i varchi di entrata e di uscita alle aree) anche in caso di evacuazione ed emergenza, osservazione ed assistenza al pubblico;

d)  di predisporre ed attuare misure di interdizione, anche mediante la posa di impedimenti fisici (quali ad es. barriere di protezione, dispositivi antisfondamento, veicoli in sosta d’ingombro) al transito dei veicoli nei varchi stradali e negli accessi come individuati nella planimetria (Allegato A) secondo le indicazioni che verranno fornite dalla Polizia Locale;

e) di attivare, per quanto possibile, percorsi separati di accesso e di deflusso del pubblico all’area della manifestazione e provvedere al monitoraggio continuo sulla capienza numerica delle aree allo scopo di evitare in ogni caso ed in ogni momento l’eccessivo affollamento delle medesime;

f) di garantire in ogni caso ed in ogni momento, l’accessibilità a tutti i mezzi di soccorso in tutte le aree della manifestazione;

g) di prevedere e predisporre la presenza di idonei servizi di assistenza sanitaria con l’identificazione di aree e punti di primo intervento per tutti i giorni in cui si svolge la manifestazione;

h) di prevedere e predisporre, nell’ipotesi incidentale e di emergenza, di idonei strumenti atti a comunicare in tempo reale (impianti di diffusione sonora) agli spettatori / figuranti / utenti le indicazioni ed i comportamenti da tenere finalizzati al superamento delle criticità distribuiti in tutte le aree interessate dalla manifestazione  (presenza di un congruo numero di postazioni per le comunicazioni sonore al pubblico ed all’utenza);

i) di lasciare sempre libere e sgombre da ogni manufatto, struttura o attrezzatura le aree di concentramento del pubblico in modo tale da evitare la presenza di ostacoli lungo i percorsi di uscita e di esodo, in caso di evacuazione in emergenza;

 

In allegato l’Ordinanza Sindacale nr. 19/2018 adottata in occasione dello svolgimento della manifestazione denominata “PALIO DI SAN DONATO”  che si svolgerà dal 24 al 26 AGOSTO 2018 nel centro storico di Cividale del Friuli.