25.05.2018 06:30 Età: 118 days

ESPRESSIONI DELLA FORMA - tre artisti dalla Francia a Cividale del Friuli

Categoria: Manifestazioni

Chiesa di S. Maria dei Battuti

dal 9 giugno al 1 luglio 2018

Inaugurazione venerdì 8 giugno ore 18.30

 

Tre artisti provenienti da Parigi mostrano le loro opere,

frutto di pruriennali ricerche e sperimentazioni orientate all'ambito della corrente artistica astrattogeometrica.

Le ricerche dei tre artisti evolvono nel tempo a cominciare da un soggettivo e personale concetto di

sintesi e rigore geometrico. Se nell'opera di Federica Nadalutti le linee si rincorrono contraendosi,

sovrapponendosi e diramandosi in una infinita combinazione di forme leggere e sobrie, in Michel

Musseau la linea assume valenze coloristiche quasi poetiche, creando effetti tridimensionali con

la materia cromatica. Più asciutto ed esasperato l'uso della linea in Rupert Mair che mostra un

approccio plastico più tecnico, privilegiando la materia come forma inserita in uno spazio costruito

e chiuso. Linee nello spazio danno vita alle forme che si appropriano del colore. Linee, forme e

colori si aprono e invitano a immaginare un modo nuovo di percepire lo spazio.

L'esposizione si propone come una finestra aperta su Parigi dove la corrente artistica astratto

geometrica sembra essere particolarmente vivace. Da Parigi capitale francese, metropoli eclettica

e sede UNESCO, a Cividale stupenda cittadina del Friuli ricca di storia e bellezze naturali che dal

giugno 2011 è stata riconosciuta dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità, prima capitale dei

Longobardi popolo di guerrieri, artigiani e artisti stupendi. Aprirsi all'arte è per Cividale del Friuli

una necessità, quasi una vocazione che si perpetua nel tempo e che rende questo luogo un centro

di diffusione artistica e culturale di altissimo valore.

 

Giorni e orari di apertura 

venerdì 15.00 - 19.00

sabato e domenica 10.00 - 13.00

e 15.00-19.00



Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.