Il presepe delle suore orsoline di Cividale al Monastero

IL PRESEPE DELLE SUORE

ORSOLINE DI

CIVIDALE

 

 

 

 

Aperto tutto l’anno negli stessi orari del Monastero di Santa Maria in Valle.

In particolare: Dal 08 dicembre 2016 al 31 gennaio 2017:

da Lunedì a venerdì ore 10.00-13.00 – 14.00-17.00

Sabato, domenica e festivi ore 10.00-17.00

chiuso il 25 dicembre  

01 gennaio 2017 ore 14.00-17.00

06 gennaio 2017 ore 10.00-18.00

 

 

 

Il presepe delle Suore Orsoline, vera e propria opera d’arte risalente alla seconda metà dell’Ottocento, fu creato dalle Suore Benedettine prima, e soprattutto Orsoline poi, nel silenzio della Clausura nel Monastero di Santa Maria in Valle. Si compone di statuine con testa e mani in cera e corpo in stoppa. La tradizione orale attribuisce il prezioso lavoro di artigianato popolare al Settecento, ma studi riguardanti i costumi lo collocano nella seconda metà dell’Ottocento.

Ricostruire la storia del presepe è difficile a causa della mancanza di documenti e testimonianze scritte. Le notizie qui attestate provengono esclusivamente dalla tradizione orale.

Un’analisi di Lea D’Orlandi e Gaetano Perusini attribuisce la realizzazione dell’opera agli anni 1860-1870, precisando che i personaggi sono stati “vestiti in convento da una monaca di questi paesi”. L’abbigliamento dei pastori e delle pastorelle, secondo gli studiosi, documentano il costume popolare dei cividalesi. “…Chi li aveva vestiti, nel silenzio della clausura, doveva ben ricordare la gente che animava i mercati e le vie di Cividale, confluendo anche dai paesi vicini e deve averla riprodotta con sufficiente fedeltà, se guardiamo la confezione diligente degli abiti e la minuziosa cura di alcuni particolari…” Le testimonianze orali, tramandate sino ai nostri giorni dalle Suore Orsoline attribuiscono invece il presepe al Settecento, opera delle Benedettine che vissero nel Monastero di Santa Maria in Valle dalla sua fondazione al 1843, anno in cui subentrarono le Orsoline. Le statuine di dimensioni più ridotte vengono attribuite al Seicento. Probabilmente un presepe più antico.

Le statuine, realizzate nel silenzio della clausura, fanno rivivere la gente che animava i mercati e le vie di Cividale anche attraverso i nomi friulani con i quali le suore li avevano battezzati: Iustin, Agnul, Checo, Min, Zef, Nadal, Tin, Vigi, Toni, Bepo, Meni, Ursule, Sunte, Mariane, Mariute, Menie, Angiule, Filumene, Pine, Sante…. 

Dopo un periodo di assenza dalla città, il Presepe nel dicembre del 2004 è ritornato a Cividale. Su indicazione delle Madri Orsoline il Presepe è stato collocato nel locale lavanderia del Monastero, sua sede originaria. Nel 2016 il Presepe è stato acquistato dall’amministrazione comunale. 

Note storiche a cura di Cristina Vescul tratte dalla pubblicazione "Il Presepe delle Suore orsoline a Cividale del Friuli - 2004".

 

                        Info: Ufficio Cultura 0432/710350 Informacittà 0432/710460