"PREHAJANJA-TRAVERSAMENTI" di Kalvdij Palcic

La chiesa di Santa Maria dei Battuti ha ospitato - nel periodo 19 novembre/12 dicembre 2010 la personale di Kalvdij Palcic, organizzata dal Circolo di Cultura Ivan Trinko in collaborazione con l'Amministrazione comunale.

Klavdij Palčič è nato a Trieste il 5.8.1940. già nel corso degli studi liceali e universitari collaborò a mostre e concorsi grafici nella città natale e altrove. Dopo aver conseguito il diploma scientifico e dopo essersi iscritto all'Università di Trieste, diviso tra la facoltà di scienze politiche e la vocazione per l'attività grafica, scelse il liceo artistico di Venezia. Dopo il diploma, nel 1964, insegnò disegno e storia dell'arte nelle scuole medie di Trieste e di Gorizia. Megli anni '60 aderì al gruppo triestino "Raccordosei - Arte Viva", nel decennio successivo invece fondò e diresse per più anni un atelier grafico. Si occupa di grafica e pittura, è scenografo e costumista nonché illustratore di raccolte poetiche, libri per l'infanzia e la gioventù.

Come scenografo e costumografo ha collaborato con il Teatro stabile sloveno di Trieste, il Cankarjev dom e i teatri Mestno gledališče e Drama di Lubiana, il Teatro Verdi di Trieste, il TEatro La Fenice di Venezia e con il Teater an der Wien a Vienna.

Nel 1984 ha conseguito il premio del Fondo Prešeren per la pittura e la scenografia,

Dal 1960 al 2009 Klavdij Palčič ha avuto innumerevoli mostre personali in tutta la regione FVG e in altre città italiane, nonché nelle città dell'ex Jugoslavia e in Austria. Ha partecipato a numerose edizioni della Biennale internazionale grafica di Lubiana e a diverse mostre collettive in tutta Europa.

Klavdij Palčič, artista di portata europea, pittore, incisore, illustratore e scenografo con mezzo secolo di attività artistica alle spalle, innumerevoli esposizioni in tutta Europa e partecipazioni ad ex-tempore che gli conquistarono non pochi riconoscimenti, è conosciuto per la sua pittura in cui astratto e figurativo, reale e onirico si fondono in combinazioni sempre nuove, creando opere dove si intersecano i suoi diversi mondi, l'essenza mediterranea e lo spirito nordico, la cultura slovena e italiana, la tradizione e l'innovazione.
Nel 2010 Palčič ha compiuto 70 anni, quindi L'Unione Economica Culturale Slovena ha voluto rendergli omaggio con una serie di manifestazioni che si stanno portando a compimento in vari siti della regione. Ad agosto è stata allestita una mostra delle opere pittoriche più recenti dell'artista a Trieste, sua città di origine, dove vive e crea già dai suoi esordi e dove nel 2001 il Comune di Trieste gli ha dedicato un'ampia retrospettiva al Museo Revoltella. A settembre è stata la volta dei suoi lavori dedicati alle scene e ai costumi di diversi teatri in Slovenia, in Italia e in Austria, mentre a giorni sta per essere inaugurata al Kulturni dom di Gorizia l'esposizione delle illustrazioni di Palčič.
La collezione di tele già esposta alla Sala del giubileo di Trieste, arricchita da nuove tele e corredata da una serie di otto sculture in bronzo, viene ora riproposta alla Chiesa di Santa Maria dei Battuti a Cividale. La mostra verrà allestita in collaborazione con il Circolo di Cultura Ivan Trinko e il Comune di Cividale.